• lunedì , 27 gennaio 2020

articoli

Gli articoli dei nostri soci pubblicati sui giornali italiani

TAGLIO TASSE/ Cuneo fiscale e Irpef, l’accordo coi sindacati non basta

TAGLIO TASSE/ Cuneo fiscale e Irpef, l’accordo coi sindacati non basta

La settimana scorsa è terminata con un confronto tra Governo-sindacati su come utilizzare le risorse destinate dalla Legge di bilancio alla riduzione del cuneo fiscale per i lavoratori dipendenti e con l’accenno a barlumi di una riforma tributaria che partirebbe da una revisione delle aliquote Irpef. Le due notizie vanno esaminate insieme per giungere a un giudizio sulla loro portata.

Leggi tutto

Una sana politica industriale UE e il rilancio di Industria 4.0

Una sana politica industriale UE e il rilancio di Industria 4.0

Nell’articolo “Cinque mosse per un Mise al passo coi tempi” (Sole24Ore, 6 .12.19) il sottosegretario allo Sviluppo economico Gian Paolo Manzella propone autorevolmente di rilanciare il ruolo del suo ministero, in raccordo con altri ministeri e altri soggetti pubblici (regioni, CDP, Invitalia), per andare oltre la gestione dei numerosi tavoli di crisi aziendali.

Leggi tutto

Rivale e partner, il dualismo della Cina

Rivale e partner, il dualismo della Cina

Un provocatorio e – come sempre – graffiante articolo di Thomas L. Friedman sul New York Times del 28 novembre segnala il timore che le tensioni diplomatico-commerciali USA-Cina, culminate lo scorso maggio nell’inserimento del gigante elettronico Huawey nella “Entity list” USA dei sorvegliati speciali in materia di sicurezza digitale e rischio di spionaggio, preparino la costruzione di un “secondo muro di Berlino digitale”.

Leggi tutto

L’Ilva, l’Italia, e i Quattro Cavalieri dell’Apocalisse

L’Ilva, l’Italia, e i Quattro Cavalieri dell’Apocalisse

Il caso ex Ilva è un’immagine dell’Italia. In quella vicenda, dove il paradosso rischia di oscurarne persino la drammaticità, sembrano essere in azione, congiuntamente, i Quattro Cavalieri dell’Apocalisse che stanno infierendo sul "Bel Paese dove il sì suona", senza lasciargli scampo: l’insipienza della politica; l’inefficienza della pubblica amministrazione; l’interventismo anomalo della magistratura; il disorientamento dell’opinione pubblica.

Leggi tutto

La malafede politica

La malafede politica

Dovrebbe essere posto un limite alla malafede, anche in politica. Visto che non sarebbe possibile censurare per disonestà intellettuale i "politici", toccherebbe alla libera informazione fornire all’opinione pubblica una valutazione oggettiva della situazione: spiegare, in modo asettico, come stanno davvero le cose, senza farsi coinvolgere dalla polemica, sarebbe il solo modo corretto per smascherare le fake news.

Leggi tutto