• lunedì , 19 agosto 2019

articoli

Gli articoli dei nostri soci pubblicati sui giornali italiani

I PRECEDENTI DEGLI ANNI 80

I PRECEDENTI DEGLI ANNI 80

Oggi il Consiglio dei ministri è convocato per approvare l’'assestamento di bilancio'. Mai questa legge ha avuto così tanto notorietà, eppure non si tratta di una novità. È il disegno di legge finalizzato ad 'assestare' le previsioni di bilancio, che il ministro dell’Economia presenta alle Camere entro il mese di giugno di ciascun anno.

Leggi tutto

I mali dell’Italia: i rischi di una falsa spiegazione

I mali dell’Italia: i rischi di una falsa spiegazione

Trasforma in oro di consensi il piombo dell’accusa all’Europa di aver prodotto, con la sua austerità, debito e stagnazione. Una totale falsità, ma che si diffonde nella popolazione, ne influenza preferenze elettorali e scelte di vita: quanto tempo ci andrà perché quel veleno venga metabolizzato? L’Argentina dei decenni passati, il Venezuela di oggi ci ricordano che tempi e sofferenze possono essere senza fine.

Leggi tutto

La Germania mal guidata rischia il declino

La Germania mal guidata rischia il declino

Investimenti al minimo storico nonostante i tassi negativi sul debito e l’enorme surplus dei conti esteri. Eppure, secondo centri studi come Bruegel e Centre for European Reform, ce ne sarebbe bisogno, nelle infrastrutture e nel sistema educativo. E servirebbero a far stare meglio i tedeschi, che punendo alle elezioni i partiti di governo hanno mostrato il malessere per il numero crescente di lavoratori con bassi salari.

Leggi tutto

Più risorse al digitale per creare campioni europei

Più risorse al digitale per creare campioni europei

Il richiamo di Ignazio Visco al fatto che “L’Italia ha risposto con ritardo alla rivoluzione tecnologica” (Considerazioni finali, pag. 11) riflette una particolare sensibilità del Governatore, già dai tempi in cui era capo-economista dell’OCSE e in diversi libri recenti, al ruolo fondamentale degli investimenti in conoscenza e capitale umano nello sviluppo della produttività e del benessere dei paesi.

Leggi tutto

Sovranisti ed europeisti

Sovranisti ed europeisti

Una premessa. Da oltre venti anni i singoli stati nazionali europei hanno perso “sovranità” in almeno cinque campi: Difesa-sicurezza-immigrazione, Politica estera, Grandi investimenti in infrastrutture materiali e immateriali, Energia, Alta ricerca tecnologica e Alta formazione di capitale umano.

Leggi tutto