• sabato , 18 Maggio 2024

Verbali dell’Assemblea del Club dell’Economia

Bozza di verbale dell’assemblea ordinaria del club dell’economia

L’assemblea, convocata presso il ristorante Le Volte di Roma, si apre alle 12.20 di lunedì 19 settembre con il seguente ordine del giorno:

  1. relazione del Presidente sull’attività al 30.6.2005
  2. rendiconto di cassa
  3. varie ed eventuali

Sono presenti:
in proprio, Costi, De Rita, Magnani, Mazzanti, Mucci, Pedone, Recanatesi, Sarcinelli, Savona, Speroni,Tullio. Micossi e Cazzola dalle 12.40 e Zoppis dalle 13. Alle 12.50 De Rita lascia la riunione e delega Speroni a votare in sua vece. Speroni assume le funzioni di segretario.
Per delega a Mucci, Vieri Poggiali; per delega a Costi, i soci Galli, Laruffa, Luciano, Onida, Pennini, Cisnetto.
Nel presentare la sua relazione, il presidente Costi propone di riaprire i termini del condono per i soci morosi.
Magnani si oppone al condono e propone un aumento della quota annuale da 150 a 200 euro. L’ ampia discussione evidenzia l’apprezzamento generale per il lavoro svolto dal presidente e dal direttivo, ma una generale opposizione alla riapertura del condono. Viene messa ai voti una proposta formulata verbalmente da Sarcinelli che prevede:

  • nessuna riapertura del condono, ma intervento di “moral suasion” da parte del presidente e degli altri membri del direttivo sui soci inadempienti perché paghino quanto dovuto entro il 31 ottobre 2005, data già prevista per la eventuale decadenza.
  • raccomandazione al direttivo di portare all’ordine del giorno della prossima assemblea l’aumento delle quote, qualora dovesse perdurare la situazione di squilibrio tra costi e ricavi riscontrata nell’ultimo anno sociale.

La proposta è approvata all’unanimità con l’astensione di Magnani, che in precedenza aveva ritirato la sua mozione.
Il rendiconto di cassa (punto 2 dell’odg) è approvato all’unanimità con l’astensione di Magnani.
Nell’ambito delle varie ed eventuali (punto 3), si discute (senza voto) sulla politica dei prossimi incontri. Il presidente prende atto a conclusione della riunione che l’orientamento prevalente è per riunioni numerose (da una a due al mese), che si svolgano in parte con protagonisti della politica economica e in parte con imprenditori sia della finanza che dell’economia reale, con particolare attenzione a chi si è dimostrato capace di portare innovazione nel suo settore.
Alle 13.20 il presidente dichiara chiusa l’assemblea.

IL PRESIDENTE
Bruno Costi

IL SEGRETARIO
Donato Speroni